Un “Patto per la fabbrica” che recupera produttività nell’epoca della disintermediazione

15.05.2018

Prima che la democrazia elettorale e politica rivelasse lo scorso 5 marzo come nel Paese prevalga la preferenza di modelli di rappresentanza basati su maggiore disintermediazione fra cittadini e, appunto, i loro rappresentanti, i corpi intermedi italiani deputati alla sintesi degli interessi collettivi industriali e dei lavoratori – Confindustria e Sindacati – hanno stipulato un “Patto per la Fabbrica”.
L’Accordo Interconfederale – dalla denominazione già abbastanza esplicativa circa i presupposti sui quali si fonda – ha l’obiettivo di definire un nuovo modello di relazioni industriali più efficace e partecipativo per favorire la trasformazione generata da Industria 4.0, rafforzare la competitività del Paese e recuperare la produttività delle imprese. Probabilmente c’è qualcosa di nuovo sul fronte delle Parti sociali: porre al centro un’agenda politico-economica condivisa per rispondere al bisogno e ai motivi che vengono consegnati – tanto agli attori istituzionali e ai diversi player di mercato quanto ai consumatori – dallo sviluppo dell’innovazione tecnologica. Uno sviluppo in cui il sapere esperto viene sempre più condiviso e dove la disintermediazione diventa la strada per scavalcare i tradizionali rappresentanti che presidiavano le filiere dell’economia, della cultura e della politica, a scapito delle istituzioni politiche e culturali e delle imprese.

Nel “Patto per la Fabbrica” emerge la volontà delle Parti Sociali di aprirsi alle necessarie innovazioni nel mondo delle relazioni industriali, attraverso un modello contrattuale “su misura” dei territori e delle aziende, affinché le risposte alle sfide di Industria 4.0, come aumento della produttività e revisione delle politiche salariali, flessibilità, smartworking, formazione continua, valorizzazione del link scuola-lavoro, siano la chiave delle produzioni ad alto valore aggiunto.

Ecco perché è necessario implementare sia gli investimenti infrastrutturali pubblici e privati che quelli nella formazione del capitale umano, in base ad un adeguato contesto normativo e culturale. Incremento tanto più fondamentale in una fase di transizione altamente pervasiva come quella determinata dal digitale e dall’intelligenza artificiale, derivata dalla quarta rivoluzione industriale e finalizzata ad una maggiore automazione di impianti e processi produttivi e alla creazione di nuovi ruoli e competenze professionali da adeguare.

È, quindi, proprio su queste direttrici che si gioca oggi la sottile partita per l’equilibrio sotteso a regolare il mercato professionale. In tal senso si collocano le più recenti attività in materia di Politiche attive svolte da Anpal. Ad esempio, si registra il Protocollo stipulato fra l’Agenzia e Assotelecomunicazioni-Asstel volto a mettere assieme domanda e offerta di lavoro fra aziende dello stesso settore, ragionando in una logica di filiera, attraverso leve concrete per mettere insieme una rete di interscambio e creare un sistema che consenta la mobilità fra attori del mercato del lavoro anche nella gestione di crisi aziendali mediante progetti integrati di riqualificazione/riconversione professionale e, quindi, ricollocazione e reinserimento.

Giovanni Saracino, HR Advisor, Relazioni industriali e Gestione del Personale

Arrivederci!

Non sei autenticato al momento








» Registrati
» Password smarrita?

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie sul sito ALL. maggiori informazioni

Informativa sui cookie Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo facciamo uso dei cookie. I cookie sono piccole porzioni di dati che ci permettono di confrontare i visitatori nuovi e quelli passati e di capire come gli utenti navigano attraverso il nostro sito. Utilizziamo i dati raccolti grazie ai cookie per rendere l'esperienza di navigazione più piacevole e più efficiente in futuro. I cookie non registrano alcuna informazione personale su un utente e gli eventuali  dati identificabili non verranno memorizzati. Se si desidera disabilitare l'uso dei cookie è necessario personalizzare le impostazioni del proprio computer impostando la cancellazione di tutti i cookie o attivando un messaggio di avviso quando i cookie vengono memorizzati. Per procedere senza modificare l'applicazione dei cookie è sufficiente continuare con la navigazione.   I tipi di cookie che utilizziamo Cookie indispensabili Questi cookie sono essenziali al fine di consentire di spostarsi in tutto il sito ed utilizzare a pieno le sue caratteristiche, come ad esempio accedere alle varie aree protette del sito. Senza questi cookie alcuni servizi necessari, come la compilazione di un form per un concorso, non possono essere fruiti. Cookie per Performance e Funzionalità Questi cookie raccolgono informazioni su come gli utenti utilizzano un sito web, ad esempio, quali sono le pagine più visitare, se si ricevono messaggi di errore da pagine web. Questi cookie non raccolgono informazioni che identificano un visitatore. Tutte le informazioni raccolte tramite cookie sono  aggregate e quindi anonime. Vengono utilizzati solo per migliorare il funzionamento di un sito web. Navigando sul nostro sito, l'utente accetta che tali cookie possono essere installati sul proprio dispositivo.   Google Analytics Questo sito web utilizza Google Analytics, un servizio di analisi web fornito da Google , Inc. ( "Google") . Google Analytics utilizza dei "cookies" , che sono file di testo depositati sul Vostro computer per consentire al sito web di analizzare come gli utenti utilizzano il sito . Le informazioni generate dal cookie sull'utilizzo del sito web   ( compreso il Vostro indirizzo IP anonimo ) verranno trasmesse e depositate presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizzerà queste informazioni allo scopo di esaminare il Vostro utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito per gli operatori dello stesso e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all'utilizzo di internet. Google può anche trasferire queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google . Google non assocerà il vostro indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google. Potete rifiutarvi di usare i cookies selezionando l'impostazione appropriata sul vostro browser, ma si prega di notare che se si fa questo non si può essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito web . Utilizzando il presente sito web, voi acconsentite al trattamento dei Vostri dati da parte di Google per le modalità ed i fini sopraindicati .

Chiudi